Home bevande Spese per intonaco e balconi: ammesse al “bonus facciate”

Spese per intonaco e balconi: ammesse al “bonus facciate”

5
0

Valido il “bonus facciate” per le spese sostenute per il rifacimento del parapetto in muratura, della pavimentazione, della verniciatura della ringhiera in metallo e del ripristino del sotto-balcone e del frontalino. Escluso, invece, dall’agevolazione fiscale il rifacimento del terrazzo, che svolge, al pari del lastrico solare, una funzione di copertura “orizzontale” dell’edificio. Sono alcuni dei chiarimenti contenuti nella risposta n. 185/E del 12 giugno 2020 dell’Agenzia delle entrate.
L’istante, in particolare, chiede:
1) nel caso in cui sia deliberato il rifacimento dell’intonaco dell’intera superficie della facciata del fabbricato in condominio e il trattamento dei ferri dell’armatura, se la spesa sia detraibile al 90% o al 50%, rientrando tra gli interventi di recupero del patrimonio edilizio di cui all’articolo 16-bis del Tuir. Il dubbio nasce dal fatto che il comma 220 della legge n. 160/2019, prevedendo che, in alternativa alla manutenzione superficiale dell’edificio (tinteggiatura o pulitura esterna) si possa applicare il “bonus facciate” solo nel caso di installazione del “cappotto termico”,  » Read More

(Visited 5 times, 1 visits today)