Home l’Iva Scontano l’Iva, solo, le prestazioni svolte dai laureati in scienze motorie

Scontano l’Iva, solo, le prestazioni svolte dai laureati in scienze motorie

1
0

Sono esenti da Iva le prestazioni di medicina preventiva e curativa ad approccio funzionale rese da medici, psicologi, dietisti e biologi nutrizionisti. Al contrario, quelle eseguite dagli educatori tecnico-sportivi laureati in scienze motorie, che non costituiscono un unicum con le prestazioni mediche, soggiacciono all’imposta con aliquota ordinaria.
Lo ribadisce l’Agenzia delle entrate nella risposta n. 118 del 24 aprile 2020, confermando la linea interpretativa già sostenuta in una sua precedente risposta, la n. 90/2018, con la quale ha negato l’esenzione alle prestazioni rese dagli operatori socio sanitari, perché, come nel caso degli educatori tecnico-sportivi, si tratta di figure professionali non ricomprese negli specifici elenchi e che si caratterizzano per essere sprovviste “delle caratteristiche della professione sanitaria in senso proprio, per la mancanza di autonomia professionale, con funzioni accessorie e strumentali…”.
Una risposta molto articolata, in quanto il limite di separazione tra le professioni sanitarie esonerate dalla norma (articolo 10, primo comma, n. 18), Dpr n. 633/1972, fondato sull’articolo 132, paragrafo 1 della direttiva Iva) e quelle solo apparentemente assimilabili, a volte è flebile e di difficile intuizione. Tant’è vero che l’argomento è stato ripreso in più occasioni sia dall’amministrazione finanziaria,  » Read More

(Visited 1 times, 1 visits today)