Home bevande Quando il controllo non è maturo, strada sbarrata all’Iva di gruppo

Quando il controllo non è maturo, strada sbarrata all’Iva di gruppo

0
0

La Srl incorporante non può procedere alla liquidazione dell’Iva di gruppo, già dal 2020, perché non possiede la maggioranza delle azioni delle società incorporate “almeno” dal 1° luglio 2019. Anche se i soci e le partecipazioni da questi detenute sono gli stessi, non si configura un passaggio senza soluzione di continuità nella posizione giuridica di controllo.
È quanto afferma l’Agenzia delle entrate nella risposta n. 187 del 12 giugno 2020, nella quale osserva che dal quadro prospettatole nell’istanza si ricava che tutte le compagini intenzionate ad aderire all’Iva di gruppo, prima di luglio 2019, erano controllate direttamente e indirettamente dagli stessi due soci in misura paritaria (“titolari” anche dell’intero capitale sociale dell’incorporante), ma non dalla Srl istante.
Quest’ultima, infatti, è subentrata senza soluzione di continuità nel controllo delle società in questione solo per effetto di un’operazione di fusione, avvenuta nel novembre 2019,  » Read More

(Visited 1 times, 1 visits today)