Home L'attacco L’attacco di Trump alla Cina scuote Wall Street

L’attacco di Trump alla Cina scuote Wall Street

3
0

Chiuse le piazze finanziarie del Vecchio Continente, affonda Wall Street dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha attaccato la Cina a causa della crisi del coronavirus, riportando a galla brutti ricordi di un dannoso stallo commerciale tra i due Paesi. A fine seduta l’indice Dow Jones perde il 2,5% a 23.723,69 punti, il Nasdaq cede il 3,2% a quota 8.604,95 mentre lo S&P 500 perde il 2,81% a 2.830,71 punti.
Gli investitori sono stati spaventati dai commenti di Trump, secondo i quali potrebbe varare nei confronti della Cina tariffe aggiuntive come ritorsione per la gestione della pandemia COVID-19. Trump sostiene inoltre di aver visto prove che collegavano un laboratorio di Wuhan al contagio.
Wall Street è stata ulteriormente messa alla prova dall’annuncio di Amazon che non realizzerà profitti nel secondo trimestre a causa del costo della protezione della salute dei suoi dipendenti e nonostante la crescita dell’e-commerce dovuta al lockdown.  » Read More

(Visited 3 times, 1 visits today)