La mancanza dell’inventario legittima tout court l’accertamento induttivo

0
39

Con l’ordinanza 19658 depositata in Cancelleria nella giornata di ieri, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla legittimità di un accertamento induttivo esperito dall’Agenzia delle entrate nei confronti di una società in nome collettivo.
Sia in primo che in secondo grado le tesi difensive sostenute dalla società e dai soci non sono state avallate dai giudici, che hanno ritenuto corretto il comportamento posto in essere da parte dell’ufficio nell’applicazione dell’articolo 39 comma 2 del D.P.R. 600/1973.
Nella sentenza della Commissione Tributaria Regionale si evince, infatti, come il collegio giudicante abbia considerato l’accertamento legittimamente strutturato e motivato, avendo l’Agenzia indicato specificamente le gravi, numerose e ripetute irregolarità contabili che hanno reso inattendibili nel loro complesso le scritture stesse.
In particolare, nel corso della verifica era stata riscontrata:

l’irregolare tenuta dei libri matricola, che evidenziavano una totale assenza di personale dipendente per un certo lasso temporale,  » Read More

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui