La diagnosi energetica: obbligo o opportunità

0
33

Il contributo di oggi verte sulla Diagnosi Energetica aziendale, o Bilancio Energetico, visto come un obbligo per alcuni soggetti, ma in realtà una grande opportunità per tutte le aziende.
Il quadro normativo di riferimento fa capo alla Direttiva Europea 2012/27/UE, recepita in Italia dal D.Lgs. 102/2014 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 18 Luglio 2014. In quell’occasione viene giustamente dato un ruolo “strategico” all’efficientamento del settore industriale come strumento cardine per il raggiungimento degli obiettivi ambientali dell’Unione. Quella norma si è tuttavia scontrata con una percezione errata dell’efficientamento, con la necessità intrinseca, non sempre apprezzata, di prevedere programmi a lungo termine che ovviamente necessitino di investimenti consistenti.
Venendo ora ai soggetti obbligati, l’articolo 8 definisce: grandi imprese (comma 1) ed imprese a forte consumo di energia (energivore; comma 3). Sono escluse tutte le Amministrazioni pubbliche riportate negli elenchi ISTAT e le aziende che adottano un sistema di gestione dell’energia conforma alla norma UNI 50001.  » Read More

(Visited 1 times, 1 visits today)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui