Senza categoria

Italia è un Paese in default, dividersi in due macro regioni è l’unica strada per lo sviluppo

Italia è un Paese in default, dividersi in due macro regioni è l’unica strada per lo sviluppo
Aggiornato il: --- 7/09/18 Giuseppe Merola commercialista in Sapri nato a Sapri il 20 giugno 1966. In tanti anni che seguo le vicende politiche italiane, con le sue vicissitudini a danno dei cittadini non cooptati dal sistema, sono giunto alla convinzione, come tutti, che l’unione d’Italia del 1860 sia stato un golpe dei savoia al…

Aggiornato il: — 7/09/18

Giuseppe Merola commercialista in Sapri nato a Sapri il 20 giugno 1966.
In tanti anni che seguo le vicende politiche italiane, con le sue vicissitudini a danno dei cittadini non cooptati dal sistema, sono giunto alla convinzione, come tutti, che l’unione d’Italia del 1860 sia stato un golpe dei savoia al fine trafugare le risorse borboniche solo per favorire economicamente i territori del Nord, e non un naturale fenomeno di un unico popolo, quello italiano.

Nord e Sud, sono lontane sia logisticamente che mentalmente, due modi di vivere, due modi di intendere il denaro e lo scopo della vita.

L’Unificazione d’Italia ha avuto un senso, ma doveva restare limitata solo a presentarsi come un unico popolo, confederato in due stati diversi, nord e sud.

I numeri dimostrano, come prima della ‘presunta’ unificazione italiana, nel Regno delle due Sicilie si viveva molto meglio che nel Centro Nord Italia.

 » Read More

(Visited 1 times, 1 visits today)

Prodotti

Commenti recenti

    Categorie