Home Coronavirus Il coronavirus e la rivoluzione dei pagamenti digitali

Il coronavirus e la rivoluzione dei pagamenti digitali

2
0

Dove non è riuscita la cultura digitale, ha potuto il coronavirus. Durante il lockdown, le tradizionali botteghe come macellerie, panetterie e fruttivendoli hanno più che triplicato i pagamenti digitali. I dati arrivano da SumUp, società fintech che offre a Pmi, commercianti e artigiani servizi per ricevere pagamenti non in contanti.
Da quando sono iniziati i provvedimenti restrittivi, il volume delle transazioni in Italia è cresciuto con una media attorno al 20% a settimana. Nessun altro Paese ha tenuto questi ritmi.
Obbligati a cambiare
Come sempre, quando ci sono di mezzo percentuali generose, le ragioni possono essere due (senza che l’una escluda l’altra): da una parte un crescita in termini assoluti; dall’altra una platea di partenza più ristretta in un mercato ad alta intensità di contante (SumUp non rivela la propria base utenti,  » Read More

(Visited 2 times, 1 visits today)