Home CEDOLARE SECCA AFFITTO COMMERCIALE Download

    CEDOLARE SECCA AFFITTO COMMERCIALE Download

    Mettiamo a disposizione il nuovo contratto di locazione commerciale di immobile c1 cedolare secca, come previsto dalla legge di bilancio 2019, 145 del 30 dicembre 2018 art. 1 comma 59.

    La manovra prevede infatti che anche i locatori, persone fisiche proprietari di un immobile C1, AFFITTATO A UN’ ATTIVITA’ COMMERCIALE, possano beneficiare della cedolare secca da pagare sull’affitto ricevuto. Senza che questo vada a cumularsi sui redditi IRPEF, scontando l’aliquota marginale fino al massimo del 45%.

    Con la cedolare secca si paga sempre il 21%, indifferentemente se il proprietario dell’immobile C1 abbia già un reddito assoggettato a IRPEF, DI 20.000, 30.000 40.000 O 200.000.

    L’opzione per la cedolare secca anche per le locazioni commerciali è possibile solo se il contratto di locazione commerciale è stato sottoscritto nel 2019, e non proviene da un contratto già in essere nel 2018 cessato per eludere L’IRPEF.

    QUINDI CHI PROPRIETARIO PERSONA FISICA, HA UN IMMOBILE DI CATEGORIA NEGOZIO C1 NON SUPERIORE A 600 MQ QUADRI, DA AFFITTARE CON CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE, E AFFITTO NON ESISTENTE NEL 2018, POTRA’ UTILIZZARE IL MODELLO QUI DISPONIBILE, GIA’ CONTENENTE LE MIGLIORI CONDIZIONI DI LEGGE PER TUTELA DELLA PROPRIETA’ E L’OPZIONE PER LA CEDOLARE SECCA RICHIAMATA NELLA NORMA CHE LO CONSENTE.

    IN POCHI MINUTI AVRETE IL VOSTRO CONTRATTO DI LOCAZIONE, IPER PROFESSIONALE, DOVENDO SOLO AGGIUNGERE I DATI ANAGRAFICI E I DATI DELLA LOCAZIONE.

    (PER CEDOLARE SECCA AD USO PRIVATO CLICCARE QUI)

    Per il suo completamento e firma dovrai inserire dal modello in formato word editabile:

    1-) I dati anagrafici del proprietario persona fisica e del conduttore persona fisica o giuridica impresa commerciale, artigianale o industriale.

    2-) I dati catastali del locale che si intende affittare con cedolare secca commerciale, che dovrà essere obbligatoriamente C1 non superiore a 600 metri e eventuali altre unità c2 pertinenze del C1.

    3-) Il canone pattuito nel riquadro lasciato libero e la decorrenza del contratto di locazione commerciale con cedolare secca.

    Fatto questo, tutte le altre condizioni di legge, sia per utilizzare la favorevole cedolare secca al fine di corrispondere le imposte sul canone in misura del 21% sul lordo ricevuto (invece di sommarlo agli altri redditi IRPEF), sia per le clausole rescissorie e per eventuali morosità, sono già scritte e non si dovranno modificare.

    Successivamente vi basterà allegare al contratto di locazione commerciale con cedolare secca, l’APE, L’ATTESTAZIONE DI PRESTAZIONE ENERGETICA E IL CERTIFICATO DI AGIBILITA’ PER POI REGISTRARLO ON LINE, O MANUALMENTE PRESSO UN UFFICIO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE SENZA APPORRE MARCHE DA BOLLO E SENZA PAGARE IL 2% DEL CANONE, COME ERA SINO AD OGGI.

    ATTENZIONE: L’OPZIONE PER LA CONVENIENTE CEDOLARE SECCA E’ VALIDA SOLO SE LA LOCAZIONE DELL’IMMOBILE C1 NON ERA ESISTENTE NELL’ANNO SCORSO, E PER OVVIARE SI E’ DISDETTO IL VECCHIO CONTRATTO E RISCRITTO UNO NUOVO, MA DOVRA’ ESSERE UNA NUOVA LOCAZIONE COMMERCIALE.

    . Se stai per affittare un locale c1

    . e vuoi risparmiare diverse migliaia di euro

    . senza rischiare sanzioni

    potrai usare il modello garantito qui disponibile realizzato dai nostri esperti.

    ACQUISTA ADESSO

    IN PROMO FINO AL 19.04.2019

    €19.90 – Acquisto
    (Visited 19 times, 1 visits today)