Home Garante Secondo il Garante della privacy ci sono pochi rischi dalle app di...

Secondo il Garante della privacy ci sono pochi rischi dalle app di tracciamento

1
0

La app per tracciare i contagi? “Le regole fissate dall’Europa per il tracciamento” sono “no alla geolocalizzazione, sì alla tecnologia bluetooth, anonimato e volontarietà” risponde Antonello Soro, il Garante per la privacy e la protezione dei dati personali in un’intervista a la Repubblica. E premette anche che al momento “io non conosco la app su cui è caduta la scelta del governo”, tuttavia aggiunge Soro, “nella fase della selezione, però, l’ufficio del Garante ha avuto una intensa interlocuzione con il ministero dell’Innovazione”, al quale – precisa – “abbiamo fornito indicazioni molto chiare rispetto sia alla tutela dei dati personali, sia alla migliore tecnologia per garantirla”.
Poi Soro spiega anche le modalità attraverso le quali garantire l’anonimato, dicendo che il sistema di tracciamento con la pseudonimizzazione dei dati identificativi funziona così: “Ogni 15 minuti il bluetooth rilascia un codice alfanumerico.  » Read More

(Visited 2 times, 1 visits today)